home e-mail News Cultura Medicina Varie Indice

- Salvestrini Alimentazione Ambiente Animali Eutanasia EUTANASIA, INDICE... Eutanasia... Eutanasia... Eutanasia in Australia... Eutanasia in USA... Eutanasia secondo la FNOMCEO... Eutanasia, inquadrare la quest... Eutanasia, parere del SICP... Eutanasia, parere di U. Verone... Eutanasia, regole moderne... Eutanasia, tempo per regolamen... Il parere dei medici... Sotto la maschera del chirurgo... Grandi argomenti Igiene Religione Romagna Varie Vendita

Italia Ŕ matura per regolamentare l'eutanasia *)

parere di Grazia Labate, *)

L'Italia è abbastanza matura per aggiungere al corpus normativo anche una legge l'eutanasia. E hanno ragione, dunque, i medici che nel sondaggio hanno sottolineato la necessità di regolamentare una volta per tutte la questione della "dolce morte" nel Paese.

"D'altronde, la nostra società ha dimostrato più volte di essere fortemente sensibile nei confronti del tema, tanto da averlo reso di interesse nazionale".
E' quanto sostiene Grazia Labate, capogruppo Ds della Commissione Affari sociali della Camera che aggiunge come si debba porre l'accento "in particolare sul tema del testamento biologico: è la strada più valida da percorrere se l'obiettivo è quello di rispettare le decisioni personali di ognuno di noi".

"Una legislazione che apra finalmente le porte all'eutanasia in Italia, e in particolare al testamento biologico - prosegue la deputata diessina - deve però comprendere, secondo me, una clausola giuridica che permetta al paziente di 'tirarsi indietro' anche all'ultimo momento, nel caso in cui non se la senta più di affrontare la 'dolce morte'. Questo è l'unico 'paletto' che penso si debba porre. Per il resto, davanti ai numerosi casi di accanimento terapeutico e tecnologico che si verificano ogni giorno e che spesso portano la vita oltre i confini dell'accettabile, non possiamo fare come gli struzzi e nascondere la testa sotto la sabbia. Occorre davvero una seria regolamentazione." 

"Sull'accanimento terapeutico, ma anche tecnologico - conclude la Labate - occorre riflettere davvero: sono pratiche diffuse nei nostri ospedali, ma i cittadini si stanno sempre più sensibilizzando e informando: vogliono essere difesi e tutelati nel momento di maggior bisogno, quello della morte, in cui è più difficile mantenere la propria dignità umana. Per essere completa, quindi, una eventuale legge sull'eutanasia dovrà contenere anche regole sull'utilizzo delle tecnologie invasive sui malati, che spesso hanno rispercussioni devastanti, e deve disciplinare i limiti dell'accanimento terapeutico".

*) capogruppo Ds della Commissione Affari sociali della Camera
*) da Doctornews, 8 febbraio 2006
Webmaster
Daniele Franchini